top of page
  • Immagine del redattoreRedazione

[Apertura "repentina" del ponte di Calderà del 2021: De Luca sui social canta vittoria su Calabrò]

<Tra i due sindaci non c'è mai stato feeling politico, e la vicenda dell'apertura del nuovo ponte di Calderà, che avvenne nel 2021, finì in tribunale per diffamazione>



(Ieri la sentenza del Tribunale di Barcellona Pozzo di Gotto che mi ha assolto ed ha condannato il Sindaco Pinuccio Calabro’ che mi aveva querelato, scrive sui social De Luca).


La questione dell'apertura nel 2021 del ponte di Calderà era finita davanti al giudice del Tribunale di Barcellona, tra i Sindaci di Barcellona Pinuccio Calabrò e quello di Messina Cateno De Luca.


L'allora sindaco di Messina e della Città Metropolitana difeso dall'avv. Dafne Musolino, era stato chiamato a rispondere in tribunale per la querela del primo cittadino di Barcellona per diffamazione, durante l'apertura avvenuta in maniera "repentina" del nuovo ponte di Calderà, realizzato come si ricorderà dall'impresa Ricciardello s.r.l.


Il Giudice, Dott. Mirko Intravaia ha condannato il sindaco di Barcellona “alla refusione, in favore di controparte, delle spese processuali, liquidate in complessivi € 3.652,00 per compensi, oltre spese generali, Iva e Cpa.



Comments


Banner Splash.jpg
bottom of page